Reggio Calabria un Torrente di possibilità!!

Spazzatura nel torrente

Reggio Calabria è una città veramente piena di opportunità, dove anche un piccolo spazio verde potrebbe migliorare la vita dei suoi cittadini. Si perché a Reggio di verde c’è veramente poco. Chi ama tenersi in forma ma si vede in giro senza meta vestito di tutto punto, con abbigliamento sportivo. Dove può andare?

Oggi per chi ha in mente di fare sport o portare a passeggio il suo cane ha tre posssibilità:

  1. La superlativa ma corta via Marina.
  2. Il triste e simil Sovietico Cedir.
  3. L’abbandonato ed impraticabile anche come orari Coni di modena.

Analizziamo le varie opzioni

Lungomare

Se pensate che fare jogging in via marina a Reggio sia bellissimo, non sbagliate. L’unico neo è la lunghezza (non per niente fu definito il chilometro più bello d’Italia). Però valutate che anche D’annunzio ( il lussurioso Poeta appena citato) si stancherebbe poco e non potrebbe far jogging per dimagrire in un così breve tragitto.

Cedir

Per quanto riguarda il Cedir non c’è molto da dire. Solo cemento. Brutto sia per lo sport che per fare una passeggiata con il vostro cane.

Coni

Il Coni è potenzialmente la struttura che accoglie chi vuole fare sport in città. Il problema é che se lavori o hai una vita, gli orari sono onestamente improponibili. In più spesso oggetto di variazione in base alle esigenze del custode. La struttura è ahimè in degrado e gestita in maniera arrogante dallo staff. Sicuramente non meglio messo del succitato Torrente (se si valuta di correre nello sterrato). A quanti di voi è capitato di essere buttati via prima dell’orario di chiusura perché il custode ha stabilito di avere meglio da fare?

Torrente o discarica

Prendiamo questo benedetto torrente (uno dei tanti presenti in città) valutiamolo non come discarica (un classico a Reggio Calabria) ma come area ipoteticamente fruibile. Prendiamo come esempio la rotonda del viale Europa, per vivere e rivalutare uno spazio cittadino.

Spazzatura nel torrente
Reggio Calabria Spazzatura ne torrente.

Però siamo a Reggio Calabria e da noi si usa buttare la spazzatura nel torrente. Non parliamo di spazzatura normale. Nel torrente calopinace si può trovare di tutto dal vecchio materasso al amianto od ancora meglio frigoriferi, vestiti e magari qualche cane abbandonato. Stranamente, anche se il torrente è costeggiato da tante case, a nessuno da fastidio. Ma la cosa ancora più strana nessuno vede. Diciamocelo a Reggio Calabria non è un problema scaricare un vecchio televisore nel torrente.

Discaria abusiva
Discarica abusiva

Quindi tornando al mio sogno, vorrei proporre la rivalutazione delle sponde del Torrente Calopinace. Esso potrebbe essere bello, potenzialmente adatto ed inutilizzato spazio per jogging, vita all’aria aperta oppure semplicemente ad una passeggiate col proprio cane.

Attrezzature Sportive Open

Pensate che viaggiando per lavoro spesso anche all’estero, ho visto zone di periferie di grandi città adibite a luoghi per Running o sport all’aperto (con semplici attrezzature). La gente faceva Sport per strada, socializzava e respirava senza spendere un soldo (ciò accade in India, Grecia, Turchia ed addirittura in Iran e Cina).

PAlestra all'aperto in Polonia
Una delle tante palestre all’aperto in Polonia

Perché non piazzare due o tre zone con spalliere od attrezzi (elementi con costi bassissimi non Technogym o frivolezze varie) per far si ché ci si possa svagare e perché no, migliorare la vita di noi Reggini? Amministratori della città, in quel Torrente, pulendolo dalla immondizia anche pericolosa ( vedi eternit, vetri rotti e scarti edili) e sopratutto punendo chi lo inquina, potreste creare zone di aggregazione sociali. Due giostrine in più a Reggio Calabria creano felicità ed incentivano a stare fuori i concittadini, anche coi figli anche in un Torrente .

Shiraz palestra all'aperto
Palestra all’aperto in Iran

Reggio Calabria, Conclusioni e Proposte per Il Torrente Calopinace

Quindi Concludendo a Reggio Calabria, dove gli spazi per usare il vostro abbigliamento da running sono nulli, basta reinventare un Torrente abbandonato od una discarica impropria per vivere meglio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.