M5S Vs Calabria. La festa della Madonna è solo per mafiosi ?

Onorevole Morra e poco Onorevole intervento sulla Madonna di Polsi (Reggio Calabria)

Chi viene in casa di altri a mangiare a far visita o semplicemente a salutare, in Calabria solitamente viene accolto come un parente. Ma il poco Onorevole Morra del M5S non lo sà!!! ( pur eletto in Calabria malgrado sia Ligure).

On. Morra el M5S contro Salvini
Intervento dell’onorevole Morra. You Tube

La nostra Terra è da sempre patria di Grandi Uomini, in tutti i campi (da San Francesco da Paola a Rino Gaetano per rimanere tra il serio ed il faceto…ma anche Gianni Versace, Loredana Bertè, Marco Minniti (per essere più attuali) e tanti altri noti e meno noti Onesti Calabresi..

Salvini e simboli religiosi.
Salvini e il crocifisso – Utilizzo dei simboli religiosi in politica

Impensabile dire che un Presidente della Commissione Antimafia( del M5S), ripeto oltretutto eletto in Calabria, parli di un popolo come il Mio (Calabresi perdonatelo perchè non sà quel che dice), descrivendoci ed alludendo al fatto, che coloro che inneggiano alla Religione Cristiana in Calabria, che vanno alla Madonna di Polsi (io ci sono stato recentemente) siano Ndranghetisti od affini. La frase: “La Ndrangheta ha deciso di consegnarsi al Santuario alla Madonna di Polsi” fa solo schifo, fa solo ridere!!! Dovrebbe dimettersi dalla carica che ricopre solo per averla pensata il succitato Morra, almeno per salvare la faccia. Un pessimo intervento, mirato a danneggiare la Calabria, i Calabresi e la figura del Ministro dell’interno Salvini ed a criticare la sua recente ostentazione di simboli Religiosi. Comunque per essere egualitari e non usare due pesi e due misure, dobbiamo ammonire il Ministro della Lega Padana, sempre, per la tendenza a mostrarsi con al collo una croce, cosa che in molti criticano (compreso me). Nè ha parlato anche il Presidente del Consiglio, anche con una certa fermezza. In particolare Conte davanti all’aula del Senato, definiva questo tipo di comportamento, come una “Incoscienza Religiosa”.

Calabria e Festa della Madonna Polsi

Tra poco molti Calabresi si recheranno a San Luca, perché credenti e non perché Mafiosi. Ricordiamo infatti che tra il 31 agosto ed il 2 settembre si festeggia la Madonna della Montagna, appunto. Questa festa che si svolge in provincia di Reggio Calabria è stata definita già da Corrado Alvaro (nato anche lui a San Luca nel 1895) come la Festa più sentita dai Calabresi. Il mito di questa ricorrenza Religiosa, nacque e si fà risalire al rinvenimento da parte di un bue di una Croce Greca su cui la moglie del Conte Ruggiero pregò per riavere in vita il figlio. Il Miracolo si realizzò e nacque il culto del santuario. Fù posta a rappresentarlo una statua che raffigura appunto la Madonna nel XVI secolo.

Festa della Madonna di Polsi.
Festa a San luca – Madonna di Polsi – Non solo per i mafiosi …

On. Morra del M5S Dice..

Tornando all’attualità. Il Calabrese, anche emigrato da anni, secondo Morra del M5S (non riesco a chiamarlo più Onorevole) è additabile a Ndranghetista. Anche solo perchè si è recato a pregare a Polsi. Occhio Calabria: un tizio vi dice che siamo tutti Mafiosi e noi non insorgiamo??? Solo l’Onorevole Cannizzaro ha chiesto le dimissioni di questo falso rappresentante di Noi tutti, ahimè anche di chi non l’ha votato. Il 20 agosto è stata scritta un’altra pagina indegna, per noi che non ci arrendiamo, viviamo e ci sentiamo Calabresi, Qualsiasi cosa si intenda.

Dimissioni e ricordare

Noi che ogni giorno ci dibattiamo per vivere questa terra difficile, ci dovremmo ricordare che non possiamo continuare a farci deridere, sfruttare e definire Mafiosi anche e sopratutto da chi ci dovrebbe rappresentare. Io dico: ai Calabresi di ogni partito politico, religione e livello sociale se volete dare un segnale al POCONOREVOLEMORRA (lanciamo un hashtag?) facciamo visita alla Nostra Madonna magari in occasione della sua Festa. Se non volete partecipare alle proteste, scrivere lettere indignate od altro, almeno fate girare questo hastag, in ogni quotidiana pubblicazione nei social. Calabresi l’Italia ride ancora di noi, ci deride, dopo averci fatto affamare ed ammalare di assistenzialismo acuto, quindi fate anche un piccolo atto, anche se sono passati i tempi dei Moti di Reggio (ultimo segno di una Reggio Viva), Fate qualcosa, facciamoci sentire!!!

Baci dalla Calabria..anche al poco Onorevole Morra.

Se vuoi farti una risata leggi anche Je suis terròn.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.